Ho chiamato mindful coaching la tecnica che abbina queste due discipline: la mindfulness e il coaching.

Da una parte c’è la mindfulness che ti aiuta a concentrarti sul presente, sull’accettazione dell’esperienza così com’è, e sull’osservazione delle tue reazioni. Dall’altra parte il coaching ti aiuta a concentrarti sul futuro in modo concreto tramite un piano d’azione in linea con i tuoi valori.

A cosa serve?

L’approccio integrato che propongo ha lo scopo di potenziare la consapevolezza del qui ed ora per mettere a fuoco ciò di cui senti di avere bisogno e capire meglio quali azioni intraprendere dopo. Questo si fa tramite la connessione corpo/mente/emozioni e la comprensione dei valori della propria vita. Quando trovi il (tuo) modo di vivere appieno il momento presente e di essere in linea con te stessa/o riesci a darti la possibilità di costruire/ragionare/pianificare con più lucidità il tuo futuro.

Per questo motivo, l’integrazione mindfulness-coaching potenzia i passi avanti che andrai a fare. Lo scopo è darti il massimo di strumenti per permetterti di vivere meglio il tuo presente affinché tu possa raggiungere i tuoi obiettivi futuri.

Perché è utile?

Imparare la meditazione mindfulness (formale e informale) ha lo scopo di aiutarti a staccare dal resto della giornata e ricentrarti su te stessa/o e ciò che è importante per te. 

Queste “pause” ti permettono successivamente di trarre il massimo beneficio dalle sessioni di coaching, fedeli alle linee guida dell’International Coaching Federation.

Essere più presente e disinnescare il “pilota automatico” ti consente di raggiungere al meglio i tuoi obiettivi. 

Come capire se il mindful coaching fa veramente per te?

Sentiamoci e parliamone insieme, senza nessun impegno.

Per maggiori dettagli, scopri il programma H.A.L.T

Leggi anche: Il programma fa per te se